Gelato al cioccolato

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Celeste.10
00Wednesday, August 3, 2011 1:30 PM



Un delizioso Gelato al cioccolato preparato per Voi dallo chef Davide D'arcamo

ingredienti x 6 persone: 2 dl di latte
200g di panna liquida
100g di zucchero
80g di cioccolato fondente amaro
1 uovo

PROCEDIMENTO:
Fate a pezzi il cioccolato e lasciatelo fondere a bagnomaria con poco latte.
A parte sbattete l’uovo con lo zucchero e diluite quindi con il latte restante.
Aggiungete il cioccolato fuso e infine incorporate con delicatezza la panna montata .
Versate il composto nella gelatiera e fate funzionare per 35 minuti circa; se invece non disponete la gelatiera proseguite in questo modo:
dopo aver spezzettato il cioccolato e averlo lasciato fondere con il latte a bagnomaria, aggiungete poco alla volta il latte restante, la panna liquida, e continuando a girare con un cucchiaio di legno lasciate cuocere per qualche minuto.
Al primo segno di bollore versate il composto nella casseruola dove precedentemente avrete sbattuto l’uovo con lo zucchero, quindi rimettete sul fuoco per qualche minuto, mescolando di continuo.

Lasciate raffreddare fuori dal fuoco e verste il tutto nel contenitore per freezer; (possibilmente in acciaio inossidabile il contenitore) dopo circa un’ora e mezza togliete il contenitore dal freezer, il composto avrà iniziato a gelarsi sui bordi, rimescolate con molta energia per rompere gli eventuali cristalli di ghiaccio che si saranno formati;(se avete un frullatore potete utilizzarlo a bassa velocità); rimettete ancora in freezer e dopo un’ora e mezza ripetete la stessa operazione; a questo punto lasciate in freezer per due ore e dopodiché potete servire il gelato.

fonte: Davide D'arcamo


[SM=g2299796] [SM=g2299813]
Celeste.10
00Wednesday, August 3, 2011 1:40 PM
Storia del gelato


La produzione e il consumo del gelato risale ai tempi dell'antica Roma. Ma pare che anche la civiltà greca, quella araba e anche i cinesi facessero uso di tale alimento.
Naturalmente il gelato di allora era ben diverso da quello di oggi.
Ad esempio Alessandro Magno si faceva preparare un composto di frutta, spezie, miele e neve che può ritenersi un lontano antenato del gelato così come lo intendiamo oggi.
Notizie più certe riguardo il gelato si hanno a riguardo di Bernardo Buontalenti, un cuoco fiorentino, che nel 1565 riuscì a preparare una miscela simile a quella che conosciamo oggi.
Egli riuscì ad introdurre alcune tecniche di refrigerazione presso la corte di Caterina de' Medici prima ed in seguito presso il Cafè Procope di Parigi, dove veniva servita una grande varietà di gelati.
Il successo che il Buontalenti riscosse contribuì a far diffondere in tutta Europa le botteghe dei mastri gelatai italiani.
La tecnica usata per la produzione del gelato prevedeva l'uso di un recipiente in legno riempito di ghiaccio e sale che a sua volta circondava un altro contenitore in rame che conteneva la miscela da lavorare.
Secondo altri, il gelato fu preparato per la prima volta da un certo Ruggeri, sempre di Firenze, che grazie ad un preparato che comprendeva panna, zabaione e frutta divenne ben presto famoso, tanto che fece fortuna a Parigi.
Tra le varie scuole che si sono distinte nel tempo nella fabbricazione del gelato merita senz'altro citazione quella veneta, in particolare quella del Cadore e della provincia di Belluno, che ha saputo farsi apprezzare in tutto il mondo.

fonte: dal Web













Mimmo 59
00Wednesday, August 3, 2011 3:00 PM
Celeste quasi quasi non prazo oggi, vado in una gelateria e mi prendo un coppa megagalattica di un gelato alla frutta, qualcuno conosce già i miei gusti.
E CI COS ,così mi fate venire na voglia con ste foto,mizzica, li mangerei tutti.

[SM=g2299787]
Celeste.10
00Wednesday, August 3, 2011 3:11 PM
Re:
Mimmo 59, 03/08/2011 15.00:

Celeste quasi quasi non prazo oggi, vado in una gelateria e mi prendo un coppa megagalattica di un gelato alla frutta, qualcuno conosce già i miei gusti.
E CI COS ,così mi fate venire na voglia con ste foto,mizzica, li mangerei tutti.

[SM=g2299787]




Lo sapevo che ti sarebbe piaciuto questo post! [SM=g2299835]

se ti può consolare ho anch'io l'acquolina in bocca!! [SM=g2299804]
Mimmo 59
00Wednesday, August 3, 2011 4:28 PM
Celeste io metterei da parte tutto per un buon gelato, ma fatto naturale, non quelli con le polverine, io in questo ho il palato fine, ora ti spiego.
Anni fa facevo le bombe, isomma una sorta di contenitori di alluminio con tappo, una volta fatto il gelato con la gelatiera, rigorosamente con frutta di stagione lo versavo dentro, poi ci mettevo in pan di spagna al centro e con quel liquore rosso, alkermes o maraschino,poi nel frizer.
Insomma una volta sformata e tagliata a spigoli, te la gustavi.

Ora non ho più quella passione, prima facevo tutto io, come i bocconotti e le veneziane.


Poi non parliamo del gelato al limone con i limoni di Sorrento, con il succo si fa il gelato, con le bucce la crema e anche il limoncello.
Insomma roba caseereccia, con le ricette di mia nonna.
Celeste.10
00Wednesday, August 3, 2011 10:41 PM
Accidenti Mimmo, ma sei bravissimo!!
Fossi in te, riprenderei a farlo...
Vado a mangiarmi un bel pezzettone di cioccolato fondente per consolarmi!! [SM=x2268448]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:56 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com